Domande frequenti2021-02-07T08:41:37+00:00

Domande frequenti

Le vostre domande sull’industria dei metalli preziosi in Svizzera.

Statistiche sulle importazioni di oro in Svizzera2021-04-01T14:58:23+00:00

Importazione di oro in Svizzera (n. tariffario 7108.12)

Fonti statistiche: dogane svizzere

Period0 1,2,3,4 Import Export
Quantità (tonnellate) Valore (CHF) Valore+/- % Quantità (tonnellate) Valore (CHF) Valore +/- %
2015 51 959 089 243 771 931 917 -3,5 18 357 479 279 154 845 287 -2,1
2016 52 314 633 266 137 159 877 9,2 18 199 839 298 408 001 181 6,9
2017 52 324 090 265 571 542 294 -0,2 20 365 770 294 893 856 892 -1,2
2018 50 729 230 273 389 090 124 2,9 20 288 277 303 885 759 540 3
2019 50 822 087 276 058 116 020 1 20 034 377 311 976 706 436 2,7
2020*** 47 821 570 273 282 389 608 -1 18 287 322 299 382 958 879 -4

 

Leggenda
* Tasso di cambiamento/azione/prezzo non interpretabile o non calcolabile
** Tasso di cambiamento > 999,9
*** Dati provvisori
1 Dal 2002: compresa l’elettricità, le merci restituite e il traffico di lavorazione
2 Dal 2012 (importazioni): paese d’origine invece di paese di produzione
3 Dal 2012: inclusi lingotti e monete d’oro e d’argento per il totale generale (totale 2)
4 Dal 2013: nuovo metodo di calcolo dei flussi di elettricità

 

Quali sono i nostri valori?2021-02-07T08:50:18+00:00

Le raffinerie svizzere devono fare affidamento su un approccio etico, incentrato sul rispetto dei diritti umani e ambientali.

Al di là delle considerazioni di carattere giuridico, spetta ai vari raffinatori svizzeri osservarli e adottare le misure, le norme e gli standard che permettono loro di portare avanti le attività di raffinazione sulla base di un approccio etico, incentrato sul rispetto dei diritti umani e ambientali.

Se le società non sono in grado di tracciare in modo preciso l’origine dell’oro (che in particolare transita per Dubai) devono rinunciarvi?2021-04-01T14:49:15+00:00

La risposta è SÌ. 

Per l’ASFCMP, la tracciabilità della catena di approvvigionamento rappresenta un elemento chiave del sistema di compliance dei suoi membri.

Si tratta di una semplice misura precauzionale. Ne va anche della credibilità della filiera aurifera svizzera, aspetto che l’Associazione desidera preservare.

Qual è la nostra posizione sull’oro di dubbia provenienza?2021-04-01T14:47:29+00:00

Non c’è posto per l’oro di dubbia provenienza in Svizzera. In attesa della realizzazione di soluzioni su vasta scala, è dovere dei nostri membri togliere ogni dubbio sull’oro importato in Svizzera.

Negli ultimi anni, la maggior parte dei raffinatori svizzeri ha interrotto o comunque fortemente ridotto le importazioni d’oro proveniente da Dubai. O almeno, si sono preoccupati di limitarsi all’uso di fonti affidabili la cui origine può essere tracciata.

La consapevolezza della filiera svizzera relativamente a questa problematica è quindi forte.

La Svizzera è un hub del commercio dell’oro a livello mondiale?2021-06-21T13:54:50+00:00

La Svizzera è un hub del commercio dell’oro a livello mondiale? È sbagliato dire che la Svizzera è un hub del commercio dell’oro a livello mondiale (e che questo oro ha origini dubbie); questa affermazione è doppiamente errata.

Delle 2’404 tonnellate di oro importate in Svizzera nel 2017, rispettivamente 2’250 tonnellate nel 2018 e 2.100 nel 2019, la maggior parte non è costituita da oro minerario, ma consiste nell’importazione di lingotti o prodotti d’oro già raffinati o di prodotti bancari (sotto forma di barre standard, lingotti, grani) provenienti dalle istituzioni incaricate della loro conservazione o membri della LBMA. Oltre a rifiuti industriali, o altri prodotti recuperati.

L’oro dei prodotti bancari rappresenta circa 1.200 tonnellate all’anno, considerando che la Svizzera lavora l’80% dell’oro LBMA.

In realtà, solo il 14% (490 tonnellate in media all’anno) dell’oro minerario mondiale viene raffinato in Svizzera secondo le statistiche della LBMA, il che indica chiaramente che la Svizzera non è l’hub principale al mondo e questo titolo le viene spesso attribuito erroneamente.

È anche un ambito molto competitivo: Nel mondo ci sono circa 70 di raffinatori, mentre in Svizzera ne sono presenti solo cinque.

L’oro in Svizzera: Vero e falso2021-06-24T07:43:20+00:00
La Svizzera raffina il 70% dell’oro mondiale. faux
Secondo LBMA, nel 2017, il 15% della produzione mondiale di oro minerario è stato raffinato in Svizzera. vrai
I dati sui paesi di origine non vengono raccolti. faux
È impossibile non avere questi dati, che sono noti e trasmessi all’amministrazione federale e alla London Bullion Market Association (LBMA), che li pubblica in forma aggregata. vrai
I raffinatori non si recano nei siti minerari. faux
I raffinatori effettuano visite regolari sul campo per valutare i rischi. Le visite sono obbligatorie in quanto parte della catena di approvvigionamento a maggior rischio. vrai
La maggior parte delle miniere opera illegalmente. faux
Vari studi affermano che dall’80% della produzione mondiale d’oro proviene da miniere la cui attività è autorizzata e controllata. vrai
Le raffinerie svizzere non sono regolamentate come le raffinerie straniere. faux
Le raffinerie LBMA applicano i requisiti dei minerali di conflitto dell’UE (Conflict Minerals Regulation)e la due diligence secondo le linee guida dell’OCSE. Le raffinerie svizzere sono soggette alla LRD, a differenza di altri paesi, al Regolamento sul commercio delle materie prime della Segreteria di Stato dell’economia (SECO) e del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) e il Precious Metals Control Act (PMCA), che è il più severo del mondo.

È impossibile non avere questi dati, che sono noti e trasmessi all’amministrazione federale e alla London Bullion Market Association (LBMA), che li pubblica in forma aggregata.

vrai

 

Go to Top